Servizi e consulenze per aziende
Ti trovi in: laboratorio di analisi >> ecologia e ambiente
MENU PRINCIPALE
LABORATORIO DI ANALISI - ECOLOGIA E AMBIENTE

.

ACQUE REFLUE

La normativa vigente in materia di tutela delle acque dall'inquinamento, Decreto Legislativo 152/06, impone in relazione alla qualità dello scarico e del corpo recettore finale, il rispetto di valori limiti contenuti negli allegati al presente decreto.

PROVE effettuate dal nostro laboratorio

  • Caratterizzazione delle acque di scarico civili e industriali;
  • Caratterizzazione dei fanghi residui;
  • Analisi acque reflue: parametri essenziali di cui alla Tabella 3 dell’Allegato 5 al D.lgs 152/06 e s.m.i.

 

EMISSIONE IN ATMOSFERA

Tutti i soggetti obbligati (impianti con punti di emissione convogliata e/o diffusa) devono acquisire regolare autorizzazione rilasciata dalla Autorità competente (Regione o Provincia). Il D.P.R. marzo 2013 n. 59 istituisce l’AUA, Autorizzazione Unica Ambientale, che incorpora in un unico titolo diverse autorizzazioni ambientali e che ha una durata di 15 anni decorrenti dal rilascio.
 

RIFIUTI

La data del 1 giugno 2015 si presenta come cruciale nel settore dei rifiuti. Da tale data diventano effettive alcune novità e modifiche normative che cambieranno alcuni aspetti e procedure legate alla classificazione e caratterizzazione dei rifiuti, alla codifica dei rifiuti ed alle modalità di redazione delle schede di sicurezza e delle etichette.

A partire dal 1 giugno 2015, entrerà in vigore il nuovo elenco europeo dei rifiuti (CER), introdotto dalla Decisione della Commissione 2014/955/UE (GUUE n. 370/44 del 30.12.2014) del 18 dicembre 2014 che modifica la Decisione 2000/532/CE relativa all’elenco dei rifiuti ai sensi della direttiva 2008/98/CE (all. D del D. Lgs n. 152/06).

Parallelamente a quanto sopra, sempre dal 1 giugno 2015, il Regolamento UE 1357/2014 sostituisce l’allegato III (Caratteristiche di pericolo) della direttiva 2008/98/CE sui rifiuti (corrispondente all’All. I d.lgs. n. 152/2006).

Il regolamento, infatti, nel riscrivere le caratteristiche di pericolosità dei rifiuti, utilizza la sigla “HP” al posto di “H” per evitare possibili sovrapposizioni con i codici delle “indicazioni di pericolo” di cui al Regolamento CE n. 1272/2008 (CLP).

PROVE effettuate dal nostro laboratorio

  • Analisi chimico-fisiche con indicazione delle percentuali dei componenti il rifiuto;
  • Caratterizzazione con assegnazione del Codice CER;
  • Test di cessione secondo il D.M. 5/02/98 (per il conferimento in impianti di recupero);
  • Test di cessione secondo il D.M. 27/09/10 (per il conferimento in discarica o in impianti autorizzati)

RUMORE

La Bioanalisi offre misure del rumore nei principali casi previsti dalle disposizioni legislative attualmente in vigore. Le misure vengono effettuate da tecnici competenti nel campo dell’acustica ambientale riconosciuti dalla Regione Sicilia, utilizzando analizzatori di rumore in tempo reale di classe 1 secondo EN 60651 (1994) ed EN 60804 (1994), periodicamente tarati da centri autorizzati, per garantirne le prestazioni nel tempo e soddisfare completamente tutti i requisiti legislativi.

I servizi offerti per le misure di rumore sono:

  • indagini fonometriche negli ambienti di lavoro (D.Lgs. 195/06): determinazione del livello di esposizione quotidiana al rumore di ogni addetto mediante:

- misura del livello continuo equivalente di pressione sonora;

- misura del picco di pressione acustica in ogni postazione lavorativa e in ogni condizione di lavoro (il rapporto fonometrico contiene gli spettri per banda di ottava per la scelta dei protettori auricolari più adatti secondo la norma UNI EN ISO 4869-2:1998);

  • indagini fonometriche negli ambienti abitativi e nell’ambiente esterno (DPCM 14/11/1997 e DM 16/3/1998) per la valutazione della conformità di sorgenti di rumore - attività produttive e non - ai limiti di legge mediante:

- misura del livello di pressione acustica continuo equivalente (residuo e ambientale),

- riconoscimento di componenti impulsive del rumore,

- riconoscimento di componenti tonali del rumore,

- riconoscimento di componenti in bassa frequenza del rumore nei periodi di riferimento diurno e notturno;

  • indagini fonometriche nei luoghi di intrattenimento danzante e di pubblico spettacolo e nei pubblici esercizi (DPCM 16/4/1999), valutazione della conformità degli impianti elettroacustici ai limiti di legge mediante:

- misura del livello equivalente e del livello massimo di pressione acustica,

- redazione delle relazioni fonometriche.

 

AMIANTO

L'amianto, a lungo utilizzato come materiale isolante in virtù delle sue proprietà ignifughe, si è rivelato una sostanza altamente nociva per la salute.
La normativa vigente (D.M. 06/09/94) obbliga a:

  • Verificare la presenza di amianto nei propri ambienti di lavoro;
  • Valutarne lo stato;
  • Adottare le misure di salvaguardia e bonifica idonee.

PROVE effettuate dal nostro laboratorio

  • Determinazione quantitativa delle concentrazioni di fibre di amianto aerodisperse in ambiente indoor;
  • Identificazione qualitativa delle fibre di amianto con metodica MOC o DRX.

LEGIONELLA

Le Linee guida per la prevenzione e il controllo della Legionellosi del 07 maggio 2015 sono state elaborate al fine di offrire ai direttori di strutture turistico-recettive e termali un valido strumento per la valutazione del rischio di Legionellosi in dette strutture e un insieme di suggerimenti tecnico-pratici per ridurre il rischio di esposizione al batterio patogeno da parte degli ospiti delle strutture.

Il rischio di esposizione alla Legionella in qualsiasi ambiente di lavoro, come riportato nel d.lvo 81/2008, richiede l’attuazione di tutte le misure di sicurezza appropriate per l’attività di prevenzione e protezione di tutti i soggetti esposti al rischio.

Quali sono le attività più a rischio? Attività turistico-recettive, stabilimenti termali, strutture sanitarie, aeroporti, centri benessere, etc.

Cosa occorre fare in sintesi?

Occorre effettuare preliminarmente una valutazione del rischio, successivamente definire delle procedure che documentino le misure adottate dall’Azienda per la prevenzione ed il controllo del rischio, lagestione degli impianti, i monitoraggi periodici da effettuare (analisi acqua da impianti idrosanitari, impianti di raffreddamento a torri evaporative, condensatori evaporativi; depositi o sedimenti da serbatoi; incrostazioni da tubature e serbatoi; filtri da impianti di climatizzazione; biofilm e/o altro materiale attaccato alle superfici interne delle tubazioni; aria umidificata; acqua da vasche idromassaggio, fontane decorative); le misure da adottare in caso di non conformità (presenza del patogeno).

PROVE effettuate dal nostro laboratorio

Ricerca e quantificazione di LEGIONELLA IN CAMPIONI AMBIENTALI

PARAMETRI

 

 

CUSTOMARE CARE
Comunicare direttamente con la BioAnalisi per suggerimenti, ragioni di insoddisfazione e/o di disservizio

 

Azienda
 
  politica
  accreditamenti
  contatti
 
Laboratorio di analisi
  Acque LEGISLAZIONE

Sezione dedicata alla pubblicazione di nuove Normative, Articoli e Leggi, che regolano il settore.

  Igiene e alimenti
  Olio
  Ecologia e ambiente
 
Consulenza certificazioni
  ISO 9001 NEWS BIOANLISI

La Bioanalisi vi tiene sempre informati sulle ultime News del settore.

  ISO 14001
  H.A.C.C.P.
     
Trattamento acque
  Potabilizzatori CORSI DI FORMAZIONE

Questa sezione è dedicata a tutti coloro che sono interessati ad avere maggiori informazioni sui "Corsi di Formazione"

  Addolcitori
 
     
     
     
     
     
      DOWNLOADS
     

Da questa sezione è possibile scaricare documenti e modulistica

     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
Bioanalisi S.r.l. Via Caserta, 31 - Erice Casa Santa - Trapani Tel. 0923.55.55.11- P.I. 01903040812 - e-mail:info@bioanalisi.com
Informativa sulla Privacy e Cookies